sabato, marzo 25, 2017

ventimiglia: un blogger sotto l'acqua per i migranti/Ventimiglia, ragazzi multati per aver sfamato gli immigrati

Ventimiglia: un blogger sotto l'acqua per i migranti

APPENA tornato da ventimiglia pigliandosi ... e freddo esattamente come i migranti..


 questi  li ho incontrati prima di andare al roya

e come questi altri a ventimiglia...

ma girando per ventimiglia...

ho visto polizia... che controllava..

i fiumi...  perchè?

su un edicola vicino a ventimiglia alta..

leggo questo

Ventimiglia, ragazzi multati per aver sfamato gli immigrati



Sarebbero almeno tre, francesi, le persone denunciate dalla Polizia di Stato per aver "somministrato senza autorizzazione cibo ai migranti, art. 650 c.p., contravvenendo ad un'ordinanza del Sindaco di Ventimiglia". Il fatto, rende noto l'associazione Antigone, «è avvenuto lo scorso 20 marzo nella città ligure e ci è stato segnalato oggi». «Siamo di fronte al capovolgimento di ogni logica. Utilizzare il diritto per colpire e punire episodi di solidarietà non può avere e trovare alcuna giustificazione». dichiara Patrizio Gonnella, presidente di Antigone e della Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civili.

" bhe era una locandina... e che devo rispondere... al sindaco... ?  abbia cuore e levi quel ordinanza... .. perchè son esseri umani





essi nei vicoli mentre visitavo la stupenda ventimiglia alta al freddo... sotto la pioggia... 
mi domandavo..." ma perchè tanto dolore?, perchè tanta miopia"

però prima ero andato al roya.. rientrato nella chiesa.. e parlato con gesù .. e gli ho domandato" per te siamo tutti uguali? " 

questi migranti li ho visti da lontano.. perchè da lontano gli faccio foto..

a imperia ieri al arci guernica c'è stata una stupenda cena..

e andando al bar hobbit.. ho visto umanità..

mentre mi mangiato un delizioso panino



ventimiglia alta è bellissima... e non ho finito di visitarla.. tornando sul tema dei migranti ... a me caro... 




penso che loro han diritti .. che il sindaco debba levare quel ordinanza.. perchè è normalità

ieri sera e oggi..

serate diverse.. momenti diversi

mentre tornavo a casa zuppo fradicio..

pensavo a come stavano i migranti sotto i ponti

su quali rischi prendono chi da mangiare..

l'arci del ponente e ne parlo da socio

a mio modo di vedere

dovrebbe spingere .. per fare si che i migranti

possano mangiare

questa è la mia posizione

sta sera da deglia ore 19

siateci..

oggi 25 marzo




levare... questo gesto.... la sinistra non è questo



ventimiglia alta la visiterò ancora.... e la settimana contro ogni forma di razzismo e stata una bellissima idea per una volta bravo sindaco di imperia

" scarpe rotte vidi sul fiume roya... scarpre rotte... ascoltando i dialoghi al bar hobbit.. scarpe rotte.. in motorino al mio ritorno.."


alle domande do risposte... i migranti son esseri umani.. oggi girando per ventimiglia... di fretta e furia.. poi penso alla settimana contro il razzismo...
ovvero quella forma di odio contro il diverso.. e importante essere umani.. apprezzare ogni gesto umano... ore 17. 54... ho ancora freddo alle gambe.. ora so che vuol dire freddo? non penso.. che vuol dire fame? non penso... penso ancora al dialogo.. andando a roverino.. ed entrando in quella chiesa... mi son domandato.. " cosa è la guerra... ? " 
il razzismo esiste eccome.. e ora che i vari arci camalli ... arci guernica .. arci brixton.. arci liguria.. arci genova.. arci savona... aiutino ancora di più i migranti... già lo fanno... e son felice.. ma il bar hobbit hA bisogno.. 




Vietato dar da mangiare ai migranti, il sindaco di Ventimiglia spiega che...



Trasformata negli ultimi due anni in una sorta di “imbuto” dell’Europa, Ventimiglia, grazie anche a centinaia di volontari (video) , ha accolto svariatedecine di migliaia di migranti diretti in Francia. Che quasi sempre vengono respinti alla frontiera.


"la mia speranza.. e che mi migranti.. possano non fermarsi.. alle gianchette.. per poi essere  rimpatriati.. identificati.... ma mia speranza... e che i centri siano di passaggio..


in queste vie .. che son belle... ci son tratti di fatica... la stessa.. che prova un migrante... oggi ho letto 

mentre ero in viaggio.. che donare da mangiare è vietato.. bhe signor sindaco iocolano...  lei è convinto.. che sia giusto dare da mangiare solo nei centri adibiti.. ma stessi migranti la non ci vogliono andare.. mi sembra sciocco .. che si vieti ciò..  

ecco infine un ricordo degli scogli tratto da un libro che trovate ancora al arci camalli

" a giugno 2015 ai balzi rossi al confine italo-francese si è creato un presidio di migranti che trovantosi.. la frontiera francese chiusa vengono respinti in italia. si sono rappruppati sugli scogli e nel giro di pochi giorni si è sviluppato sul posto un via vai di persone, locali, e non, che passavano per lasciare coperte cibo, per poter mangiare assieme, scambiare due parole, fumare una sigaretta. in poco tempo è nato il presidio permanente no borders, situato in uno dei più caratteristici lidi del ponente ligure. questo presidio che vedeva la condivisione delle fra migranti ( maggiormente di origine sud sahariani , ma anche siriani, afghani, pakistani)  e alcuni europei ( italiani, spagnoli,francesi ed ALTRI  ancora) ha disturbato la visione che l'italia, la francia e l'europa avevano dei flussi migratori ( e di tanti fenomeni intrinsecamante legali a questo, come il mercato del lavoro)

fonte




Nessun commento: