domenica, marzo 05, 2017

ventimiglia il post manifestazione della lega/Ventimiglia, panini di nascosto e una chiesa aperta: "Così aiutiamo i migranti nel paese che vieta la carità"

ventimiglia il post manifestazione della lega


" che devo dire vedendo quei manifestanti di lega e altre forze politiche ... spesso mi domando... se non vogliono vedere... ho fan finta.. perchè vedete dire che i negozi chiudono per colpa dei migranti... e assurdo.. ho visto gente con le catene.. nel video del secolo . e mi son domandato.. se davvero vedono.. e se davvero.. intendono. aiutare ventimiglia e la zona roverino.. la crisi dei negozi.. non è colpa dei migranti...  

essi sanno che i migranti son esseri umani.. io mi rivolgo alla sinistra anche che so che si batte contro le ingiustizie  chieda al sindaco.... di levare la delibera sul cibo ai migranti.... quello che visto nel video del secolo decimo nono.. e stata una manifestazione inutile... perchè il parco roya .. la tiene i migranti... ho sentito di migliorare le condizioni.. in che modo .. ? il parco roya deve essere di transito e non altro.. si deve trovare un accordo con la francia.. magari stesse parole usate dalla lega... che però poi non fà nulla rendere più umani i migranti... io mi chiedo... e chiedo a ventimigliA E  ai ventimigliesi.. che guardino.... cmq oggi vado a fare foto .. e spero di non aver offeso nessuno... "






Comunicato stampa: Replica al Segretario della Lega Nord Andrea Spinosi e Sonia Viale: - La nostra Solidarietà al Vescovo della Diocesi di Ventimiglia e Sanremo Antonio Suetta -
Il “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione” esprime la massima Solidarietà nei confronti dei Cittadini e dei Residenti di Ventimiglia, che ieri hanno assistito ad un disumano comizio di Lega Nord contro l’accoglienza di noi Immigrati e Profughi, nel quale si chiedeva la chiusura del centro di accoglienza per Migranti allestito al Parco Roja.
“Come al solito, anziché aiutare qualche famiglia, di Italiani o di Immigrati che sia, hanno preferito contestare chi in Liguria umanamente aiuta gli Stranieri: tra i tanti, addirittura il Vescovo della Diocesi di Ventimiglia e Sanremo Antonio Suetta al quale rinnoviamo il nostro pieno appoggio”, precisa la Presidentessa del Comitato Aleksadra Aleksandra Matikj.
“Aiutare gli uni, non esclude aiutare gli altri, anzi. Una Liguria che unisce e non divide è il cuore vero di questa terra e trascrive la storia di tutta l’Italia e dei futuri Italiani che un bel giorno potranno dire orgogliosi di appartenere ad un popolo che non deve più vergognarsi del suo passato, perché diverso dai tempi della meschina dittatura del nazifascismo di Mussolini e di Hitler. Tra l’altro, trattasi maggiormente dei flussi di Migranti che nemmeno si fermano in Italia per cui la dovuta Solidarietà non impedirebbe affatto provvedimenti a lungo termine a favore dei bisognosi Italiani.
La nostra Solidarietà oggi va anche al sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano, ieri duramente accusato dal Segretario della Lega Nord Andrea Spinosi che si lamentava della povertà e delle gravi difficoltà economiche delle famiglie Liguri che andrebbero aiutate al posto degli Stranieri, aiutati dal Vescovo Suetta con 2mila euro, ed al quale oggi vorrei ricordare giusto un paio di nomi come Umberto Bossi, il figlio Renzo, Stefano Bonet e l’ex tesoriere della Lega Francesco Belsito, attualmente tutti imputati nel processo per appropriazione indebita per le presunte spese personali con i fondi del Carroccio con i procacciatori d'affari Romolo Girardelli e Stefano Lombardelli, accusati di associazione per delinquere finalizzata all'appropriazione indebita, al riciclaggio e alla truffa. Tra i fatti contestati anche una truffa ai danni dello Stato per oltre 8 milioni, tra il 2010 e il 2011, per aver tratto in inganno l'erario e consentito a Siram di beneficiare delle agevolazioni riconosciute dallo Stato, sotto forma di credito d'imposta. I soldi, come lo si vede, la Lega Nord li ha, se vuole, li può spendere almeno per le famiglie Italiane che hanno perso il lavoro, che hanno i figli malati e non sanno dove comprare da mangiare... A Sonia Viale vorrei rispondere che, in effetti, non è giusto approfittare della pazienza dei Cittadini di Ventimiglia ma nemmeno di quella degli Italiani…”, conclude la Matikj.






Ventimiglia, panini di nascosto e una chiesa aperta: "Così aiutiamo i migranti nel paese che vieta la carità"





La distribuzione del cibo avviene ogni sera in un parcheggio, in gran segreto: così i volontari francesi dell’associazione Roya Citoyenne sostengono i migranti di Ventimiglia, le persone che la Francia respinge e rimangono bloccate in Italia. Un'ordinanza del sindaco ha vietato la somministrazione di cibo e bevande su area pubblica ai "non autorizzati". Da un mese il campo di transito di Ventimiglia non accetta nuovi accessi per lavori di manutenzione. Così i profughi non sanno dove andare, dormono all’addiaccio lungo il torrente. Ad aiutarli, tra tante difficoltà, la proprietaria di un bar e don Rito Alvarez, che accoglie famiglie e minori, ma senza il supporto della Prefettura.



" il video che ho visto e che nel link sopra.. 
racconta come una cosa comune dare da mangiare ,,, non sia più possibile farla... mi chiedo il perchè... perchè i migranti... che son fuori dal campo roya.. come possono vivere lo chiedo a chi a manifestato della lega nord ventimiglia.. e lo chiedo a tutti i cittadini che vedono come un peso la presenza dei migranti.. anche se chiamare emergenza 800 persone.. c'è ne vuole... spero che li guardiate negli occhi.. perchè .. loro voglio solo essere ascoltati... chiedo alla lega ventimiglia... umanità... prima di tutto... "



e ora qualcosa di satira.. per alleggerire il blog







allegria aiuta.. e serve... il gioco serve e aiuta....



Nessun commento: