mercoledì, marzo 22, 2006

sprofondo

visitate lo sprofondo imperia o como o sarajevo


http://www.sprofondoimperia.it/

http://www.sprofondo.it/Public_html/In%20Italia-body.htm



/www.sprofondo.it/




Lungo la strada del kosovo

Ho incontrato un popolo sofferente

Ho un incontrato un popolo sorridente

Lungo la strada del kosovo

Ho attraversato i balcani

Ho giocato una peste di bambina

ho visto l’altra faccia del popolo balcano



priluzje

l’ospitalità di una famiglia serba

le giornate fotografando le gioie dei bambini

le giornate imparando che ci si può divertire con niente

le ironie di una intervista, ad una emittente serba

e il buffo diventa importante per un popolo isolato

gioie dei giochi, immagini che ogni giorno

porto accanto al mio cuore



scherzi

un giorno dei scherzi ad un inseganante serbo

vedere che esiste ancora la fantasia nel nostro cuore

un giorno di scherzi ad un amiko serbo

filmando l’evento come un gioco

e le risate che non han prezzo, ne colore politico

un giorno di scherzi ad Francesco

scherzi solo scherzi, per dimenticare no

scherzi per unire le due culture


coordinatori

coordinatori pazzi, coordinatori giovani

le loro sagge parole, coordinatori che portano la pace

dove ci sono conflitti interni, coordinatori che s’innamorano

sapete pure loro sognano.

coordinatori che traducono i tuoi strani gesti

ed erano proprio strani quei gesti

coordinatori che ti tengono la bacinella delle tue sbornie.



clementina

Ma non si chiama Clementina

Ma non so come si può chiamare

La ragazza del paracadute

Non so come chiamarla

Non so come ringraziarla

Del aiuto dato

Del sorriso che ha portato.

insieme

Insieme ancora

Assieme al prossimo corso

Assieme per imparare meglio l’animazione

Insieme ancora o assieme a voi

Nuovi volontari sprofondate anche voi con noi

Insieme ancora

Per far crescere un sogno chiamato kosovo



marco

Ma quel suo strano strumento

Ma quelle sue strane barzellette

Ma quella sua barba

Ma quei caschi bianchi

Ma in quella marcia della pace

Naturale continuazione del viaggio in kosovo

Ma quel giorno a Belgrado

Ma quel suo viaggio a Lubiana

Ma quel suo strano strumento


by guido sprofondo