mercoledì, dicembre 05, 2018

ventimiglia i ricordi chi scappa 8 dicembre aperitivo al bar hobbit/Ventimiglia, migrante nascosto sul tetto di un treno rimane folgorato/Decreto sicurezza, l'allarme dallo Sprar: "A Imperia una decina di migranti all'addiaccio" (l'inchiesta)/ Baby migranti, cosa puoi fare anche tu

ventimiglia i ricordi chi scappa.. 8 dicembre aperitivo al bar hobbit

siate numerosi

c'è chi scappa da  guerre c'è chi scappa perchè vuol migrare.. c'è chi si rifugia al bar hobbit.. c'è chi va ancora ad eufemia... c'è chi spera nel dialogo tra i popoli... questo son io come tanti volontari... per i ricordi son visitare ventimiglia... entrare nel roya. vedere negli occhi i migranti... guardare i negozi di ventimiglia... e poi vedere alla fine del  fiume roya migranti seduti sulla riva.... questo vedo questo ricordo... anche oggi che ho sbattuto le olive.. e pure domani e anche dopo domani aiutate i migranti gente di ventimiglia non fermatevi alle apparenze...
ho visitato ventimiglia e forse la visiterò ancora... perchè è bella. e merita... di essere visitata e di essere ospitale.. coi migranti

Ennesimo gravissimo incidente collegato all’emergenza migranti sul confine tra Ventimiglia e la Francia.
Ieri sera, poco prima della mezzanotte, un giovane straniero è salito sul tetto di un vagone di un treno diretto in Francia. L’uomo ha però toccato i cavi dell’alta tensione rimanendo immediatamente folgorato da una forte scarica.
fonte

Ventimiglia, migrante nascosto sul tetto di un treno rimane folgorato



"basta morti migranti... per favore aiutateli"

Una decina di migranti sprovvisti di un documento che attesti lo status di rifugiato sarebbero presenti sul territorio imperiese.Alcuni di questi sarebbero all’addiaccio o alloggerebbero in sistemazioni temporanee. Altri sarebbero irreperibili. 

fonte








" AIUTARE e i migranti.. per favore... per son umani come noi"


fonte



Baby migranti, cosa puoi 
fare anche tu

si posso aiutare i migranti in molti modi..... sopratutto li si deve capire ..... 







ipocrita fare il presepe senza accogliere i migranti

dialogate e capiteli 



mercoledì, novembre 28, 2018

ventimiglia .. forza bar hobbit premio adler/Grimaldi, lo scrittore Enzo Barnabà presenta il libro “Il Passo della Morte”

ventimiglia .. forza bar hobbit premio adler

"manco da molto tempo a ventimiglia lavoro... problemi famigliari... ma il mio pensiero va sempre ai migranti.. a chi arriva in italia carico di voglia di aver un fuituro. esattamente come per noi italiani.... e la speranza è quella di un mondo senza guerre senza conflitti.... e un dialogo tra italiani e gente stranieri





in ogni caso forza bar hobbit  

e forza ancora 

e dialogare tra le persone...


sempre per io questo ho imparato dagli scogli..

che si erano simbolici


ma mi han aperto gli occhi


su molte cose di povertà italiana e straniera

e penso che ogni volontario sia persona semplice e umile... dagli scogli del confine... ho imparato.. anche quando urlavo.. vedevo gli occhi dei migranti.. gli stessi chi vuole un futuro diverso... che non sia soffrire... gli italiani soffrono... se non han lavoro... gli italiani del sud.. cercano lavoro al nord... gli italiani di roverino... si preocupano per le loro famiglie.... quando al roya... e son entrato dentro... ho visto gli occhi delle persone... dove dormivano i migranti... che scappano... per impedire che delinquino.. forse ci si dovrebbe parlare.. ultimamente ero entrato nel bar.. vicino a eufemia... son spesso passato ove si da mangiare ai migranti. e cosa mi colpisce è il coraggio che a il progetto 20k... io ne scrivo bene... mai male.. perchè penso... che facciano bene... come penso che la gente di roverino... sia stanca... il dialogo serve a questo...  sabato forse vengo... al bar hobbit... per me è casa... non mi stufo di dire... che ventimiglia è città di confine... e come tale dovrebbe accogliere le diversità.. sempre...  forza bar hobbit... e forza tutti gli ultimi del mondo ... sempre 





liberate silvia

Lo storico e scrittore Enzo Barnabà ha anticipato ai nostri microfoni la presentazione del suo nuovo libro dal titolo “Il Passo della Morte – Storie e immagini di passaggio lungo la frontiera tra Italia e Francia“.

fonte

Grimaldi, lo scrittore Enzo Barnabà presenta il libro "Il Passo della ...






spero di vedere un giorno quel passo.... se riesco sabato vado a ventimiglia


Torturati, violentati, smistati nei centri di detenzione e costretti nuovamente a pagare. I migranti “soccorsi” e “intercettati” dalla così soprannominata guardia costiera libica vivono l’inferno dei centri di detenzione all’andata e al ritorno del loro viaggio, subendo ogni tipo di abuso e maltrattamento e costretti a pagare una forma di riscatto che non fa altro che alimentare il traffico di esseri umani. Una volta “soccorsi” e riportati in Libia i migranti vengono prima trasferiti nelle 16 zone di smistamento che si affacciano sulla costa e successivamente nelle carceri sparse per il paese.
fonte
" questo succede in libia"



confrontarsi sempre tra italiani e migranti











giovedì, novembre 22, 2018

ventimiglia in cammino.../Ventimiglia, quattro migranti trovati in un casolare dalla polizia. Due in ospedale/Picnic contro la frontiera: una giornata di protesta a Sospel/A Caltagirone attivo uno sportello orientativo per i migranti/

in cammino i migranti in fuga ad ogni ora... per ferrovia... per i monti.... e dando soldi hai passeur...

aiutateli... se potete e donate sempre dialogo tra i popoli...

perchè tutti della stessa razza.. dello stesso credo...
ventimiglia a il suo fiume roya... la sua bellezza in ventimiglia... I  molti bar e tabaccai in crisi ...  

le risse... i bisticci... ma i migranti come gli italiani.. vogliono vivere... diamogli questa armonia...




perchè nel roya lo scappano sempre...


e gli italiani non trovano lavoro aihme

Ventimiglia. Quattro stranieri sono stati rintracciati dalla polizia del commissariato di Ventimiglia all’interno di un casolare in frazione Varase. Due dei quattro uomini, probabilmente migranti, hanno accusato un malore e sono stati trasportati in ospedale da altrettante ambulanze della Croce Verde Intemelia.

fonte



Ventimiglia, quattro migranti trovati in un casolare dalla polizia. Due in ospedale


aiutare sempre i più deboli...


sempre sempre...



Nella mattinata e nel pomeriggio di Domenica 18 Novembre decine di abitanti del territorio di confine tra Ventimiglia e la Val Roja hanno organizzato nel villaggio di Sospel alcuni momenti di informazione e un picnic contro la frontiera, la sua violenza e le sue conseguenze. Riceviamo e volentieri pubblichiamo il resoconto della giornata di protesta e il testo che è stato volantinato nelle strade di Sospel.

fonte




il confine quel luogo ove io posso passare... tu puoi passare... i migranti vogliono passare









trump falli entrare


si umano

A Caltagirone attivo uno sportello orientativo per i migranti
Il nuovo Decreto Sicurezza Salvini ha gettato luci e ombre sul fenomeno migratorio, creando immensa confusione soprattutto sul risvolto pratico che questa nuova legge possa avere nei migranti presenti sul territorio italiano. Data la necessità di apportare chiarezza, l’Als Mcl di Caltagirone, attiverà a partire dal 26 novembre 2018 dal lunedì al venerdì dalle ore 18 alle ore 19 uno sportello di informazione e orientamento legale, ad accesso gratuito, nella sede del Circolo Mcl di via Roma 215 a Caltagirone.Legali esperti in immigrazione orienteranno i migranti per la comprensione dei vari aspetti che li riguardano in merito al nuovo Decreto Sicurezza e sulle modalità di gestione del fenomeno immigrazione da parte del nuovo Governo.
Potrebbe interessarti: http://www.cataniatoday.it/cronaca/migranti-sportello-orientamento-caltagirone-22-novembre-2018.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/CataniaToday/215624181810278


A Caltagirone attivo uno sportello orientativo per i migranti


ci stà  


grandi e grande bar hobbit e forza eufemia


che da sempre una mano ai più deboli



"Aiutateli a casa loro".Però poi se lo fate vi auguriamo la morte, la sofferenza, lo stupro, perché "ve la siete cercata".  È un tempo misero e vigliacco quello in cui ci è dato vivere, facciamo presto a rovesciarlo.




e silvia libera 









giovedì, novembre 15, 2018

ventimiglia e il viaggio continua,,/Convocata l’assemblea territoriale del Progetto 20k “Ventimiglia città aperta”/Le vie del signore sono finite – Ventimiglia 10/11 Novembre/Migranti Bologna, gli studenti di Scienze politiche per Mediterranea


ventimiglia e il viaggio continua...

e mentre oggi sbattevo... c'è chi tenta di attraversare ancora  la frontiera..  il mio pensiero va a chi non a lavoro.... a ventimiglia...

e stò coi migranti .. io stò con chi non a lavoro.. io fatico tanto ... come un camallo... 

io stò con umanità ... non con lo scontro... ma col dialogo... 

io stò con chi non a un lavoro.... io stò con la povera gente italiana e non italiana

io stò col bar hobbit.. che è un bar ... in primis 



dialogate per entrambe le soluzioni

Ventimiglia. E’ stata convocata per sabato prossimo 17 novembre l’assemblea territoriale “Ventimiglia città aperta”. La sede dell’incontro, che si svolgerà dalle 18 alle 20 in vi Tenda 8, all’infopoint per migranti.

fonte



non so se ci sarò aihme lavoro... ma forza progetto 20k


“Esco dalla stazione. Piove, e la pioggia mi accompagnerà per tutto il fine settimana. Nessuna divisa sui binari e nella piazza antistante. Un gruppo di 6 ragazzi ed una ragazza di apparente provenienza mediorientale parlano con un giovane della croce rossa monegasca.
Passo oltre e raggiungo il bar di Delia. Come sempre è gentile ed accogliente. Una mente critica con un cuore d’oro. C’è un ragazzo proveniente da Milano, della Costa d’Avorio, che ci ascolta un pò sorridendo e poi esce con le ciabatte ai piedi. Delia mi dice che purtroppo ha finito le scarpe. Molte persone, anche famiglie assai numerose, sono passate da lei per indumenti e coperte essendo anche chiuso l’infopoint di via Tenda. Infatti Eufemia ha subìto un danno alla saracinesca, speriamo non doloso, che costringe il gruppo 20K a tener chiuso questo spazio per almeno una settimana. Arriva un giovane ragazzo sudanese che ha richiesto il permesso di soggiorno e fa volontariato. Delia dice di essere preoccupata per una ragazza nigeriana con una bimba di età inferiore a 1 anno che si era allontanata dal bar il giorno prima con alcune persone, apparentemente appena conosciute. Il ragazzo racconta che, incontrata per strada, l’ha accompagnata alla croce rossa per avere un pò di riparo, in tutti i sensi. D’altra parte non esiste alcuna alternativa su questo territorio per una donna.

fonte

" è molto importante ascoltare tutti..."

Gli attivisti, tra cui anche studenti di Ya Basta, associazione con sede al Tpo, non si definiscono una "Ong" ma "Ang", cioè azione non governativa. E' il progetto Mediterranea Saving Humans, la nave Mare Jonio che dai primi di ottobre fa attività di monitoraggio e denuncia nel Mediterraneo. A sostegno dell'iniziativa, gli studenti di Scienze Politiche promuovono domani, venerdì 16 novembre, una giornata di confronto per "(auto)formarsi e informarsi sulle dinamiche politico-sociali caratterizzanti l'attuale momento storico". "Abbiamo sentito il bisogno di un concreto scambio, all'interno del contesto universitario che quotidianamente respiriamo, su un tema di peculiare importanza: i movimenti migratori", spiega Federica Ermacora. "Desideriamo che l’Università diventi un luogo in cui se ne discuta in modo orizzontale con docenti, dottorandi e studenti. Per questo motivo, in un momento storico in cui astenersi significa comunque schierarsi, abbiamo dato vita dal basso ad una giornata a Palazzo Hercolani in cui tutti sono invitati a dare espressione alle proprie riflessioni, alle proprie incertezze e ai propri desideri di cambiamento".
fonte

Migranti Bologna, gli studenti di Scienze politiche per Mediterranea



"si dialoghi per una soluzione comune"


esseri umani

come noi italiani


Molti chiedono "cosa possiamo fare per aiutare dopo lo sgombero?" Scendere in piazza vs il Il 23 arriva alla camera,saremo lì a chiedere che venga bloccato

fonte

 1 ora fa



domenica, novembre 11, 2018

ventimiglia e il freddo../Migranti, pagano per andare in Francia ma arrivano nel Pavese/Migranti, due scafisti fermati a Ragusa: a tradirli un video-selfie

ventimiglia e il freddo.

essi arriva il freddo un pò per tutti.. per i migranti e per gli italiani...

essi arriva la crisi... e arriva per tutti o non mai finita nel ponente...



un fiore per entrambi...

perchè la crisi divide

ma dividere non risolve la situazione




e salvini ragiona.... non pensare agli egoismi...

bloccare i porti... 

ragiona 

se prima vengono gli italiani

perchè c'è crisi

non di certo per colpa dei migranti


Volevano raggiungere la Francia, ma si sono ritrovati nel Pavese. Un gruppo di 8 immigrati, probabilmente formato da clandestini nordafricani, avrebbe pagato 400 euro a testa a un sudanese per raggiungere il Paese transalpino salendo su un tir fermo a Ventimiglia in provincia di Imperia. Una volta compiuto il viaggio, il gruppo di otto immigrati è sceso dal rimorchio dell’autoarticolato sul quale era salito di nascosto attraverso i teloni laterali. Gli otto non si sono ritrovati in Francia, ma nel piazzale interno di una logistica nel comune di Corteolona e Genzone nel Pavese. Il sudanese, irregolare sul territorio nazionale, è stato denunciato dai carabinieri di Ventimiglia per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

fonte




" i migranti pagano per passare il confine... i migranti pagano per arrivare in italia"

Le immagini, girate da un uomo marocchino a bordo di un gommone sbarcato a Lampedusa, hanno permesso di identificare due persone di nazionalità algerina. I due si trovano ora si trovano in carcere. L'imbarcazione era partita dalla Libia


Migranti, due scafisti fermati a Ragusa: a tradirli un video-selfie




" i migranti... attraversano il mare... con aiuto di scafisti senza scrupoli"


cmq andate al bar hobbit... e aiutate eufemia ... sempre 






martedì, novembre 06, 2018

ventimiglia... il cammino che corre lontano/No Borders cercano terreno in zona Roya-Bevera-Ventimiglia-Mentone. Serve per cucina da campo per migranti/Tragedia nel Mediterraneo, morti 17 migranti, la Spagna ne salva 80

ventimiglia... il cammino che corre lontano

e  il cammino che corre lontano per i migranti e per chi dorme sotto i ponti.. e per chi perde lavoro.... e per chi scappa lontano... e per chi spera in un futuro migliore... 

sempre lo si deve cercare.. da qualunque parte .. in qualunque zona del mondo..

con qualunque pelle con qualunque tessuto noi vestiamo... il cammino lontano... può essere che parta oggi a questa ora da ventimiglia.... quando noi dormiamo... può essere che ora venga licenziato .. un italiano ... proprio ora.. mentre io scrivo .. ore 18.25....

dal confine si impara... dal roya si osserva... da ventimiglia alta si fotografa... si entra nel bar hobbit e si ascoltano le storie dei migranti.. o chi cerca solo da mangiare... osservo gli bar.. e vedo.. italiani... lavoratori... e i passeur...? bhe quelli ci son ancora e sfruttano il dolore dei migranti.. e vivono... sui soldi... e gli italiani? molti si illudono con arrivo ... del nuovo governo.. in ogni caso aiutate ... e dialogate .. io ho visto ventimiglia.. in ogni sua forma... e con tutti gli occhi... e spero ci sia dialogo... non scontro eterno...





Il collettivo “Roya Citoyenne”, capitanato dal contadino solidale Cedric Herrou cerca un terreno per istallarvi una sorta di cucina da campo.

L’immobile deve trovarsi nella zona Roya-Bevera-Ventimiglia-Mentone e deve avere una superficie tra i 400 e i 1000 metri quadri o più ed essere servito dall’acqua corrente.
fonte

No Borders cercano terreno in zona Roya-Bevera-Ventimiglia ...



" conoscete le persone.. alte .. magre ... di qualunque nazionalità.... parlateci... e aiutateli... perchè solo col dialogo si può andare avanti... solo confrontandosi.. si può fare tanto... "


e in croazia i migranti vogliono passare

;)

Almeno diciasssette migranti sono morti nel tentativo di raggiungere le coste della Spagna dopo essere partiti su imbarcazioni dal Nord Africa. Il servizio di salvataggio di Madrid ha detto martedì mattina di aver salvato ottanta persone da due barche, nel mare mare di Alborán, tra Spagna e Marocco, al centro della nuova rotta dei migranti, e di aver recuperato 13 cadaveri.

Tutti i migranti sono stati trasferiti a Melilla. In un altro incidente, la guardia civile spagnola ha recuperato i corpi di altri quattro migranti, e ne ha salvati ventidue. Stavano viaggiando su una barca di legno che si è frantumata contro alcuni scogli vicino allo stretto di GIbilterra. Quest'anno oltre 2.160 persone sono morte provando a raggiungere l'Europa attraverso il Mediterraneo, secondo i dati delle Nazioni Unite.



" potrei  essere io... come voi... come tante 
persone.. che come voi di ventimiglia o di 

altre 
cercate lavoro...o volete ... una vita tranquilla"




martedì, ottobre 30, 2018

ventimiglia in alluvione e migranti e italiani in crisi/Padova, false pratiche per migranti: 77 indagati. Facevano ottenere permessi di soggiorno e assistenza Inps

ventimiglia in alluvione e migranti e italiani in crisi

oggi è giornata brutta per tutto il ponente e per gli italiani e per i migranti..

oggi è davvero una brutta giornata ..

ventimiglia rialzati... ponente rialzati... 




Sentitisi truffati i due hanno deciso di rivolgersi alla Polizia di Stato fornendo l'identikit del passeur che li aveva accompagnati dandogli quelle indicazioni.



A Ventimiglia due migranti hanno deciso di denunciare un passeur che gli aveva promesso un attraversamento oltre confine senza problemi. I due stranieri, seguendo le indicazioni ricevute, dietro il pagamento di 50 euro a testa, si sono trovati di fronte la Gendarmerie che li ha subito respinti in territorio italiano. 




"bravi migranti che denunciano... "




e che succede in bosnia?


Secondo le ricostruzioni degli investigatori, l'associazione criminale certificava finti lavori per far ottenere i benefici agli stranieri. Coinvolte molte province italiane per un danno complessivo all'Istituto nazionale di previdenza sociale pari a 80mila euro

fonte



chi sbaglia paghi

non si gioca con la pelle dei migranti 




la nostra libertà è quella di parlare e lottare
la nostra libertà è quella di amare e vedere italiani in crisi
il bar hobbit deve vivere.. sempre
e non solo per gli aperativi

ma sempre sempre sempre

chi non aiuta il bar hobbit

io entrando la dentro vedo casa..
sabato se non piove son di nuovo la

perchè sostenere e aiutare

e entrare in quel bar

io ho imparato questo dagli scogli

a capire chi vede come disagio i migranti

a capire chi è migrante

a ventimiglia come negli usa come .. in bosnia

il disagio fà parte del essere umano
il diverso viene percepito come qualcosa da evitare
qualcosa da allontanare...
da scacciare..

il diverso ... può essere italiano può essere 
migrante
sul roya ci potrei essere pure io
vedendendolo con gli occhi
di non li vuole
vedo che a loro manca il lavoro

ed oggi mentre pulivo i vetri


penso che ogni problema si possa risolvere assieme bianchi e neri

e gialli

io capisco roverino


ma i migranti non vogliono rimanere in italia