domenica, novembre 05, 2017

#ventimiglia ... piove ... /VENTIMIGLIA FUORI CONTROLLO, PREFETTO IMPOTENTE: “MANDATE ESERCITO”/Nella Sicilia che va alle urne migranti spariti dal dibattito



fonte




Ventimiglia. È stata lanciata ufficialmente da papa Francesco il 27 settembre, durante l’Udienza generale da piazza San Pietro, alla presenza di persone migranti e rifugiate, attualmente accolte tramite i progetti Caritas, la Campagna di Caritas Internationalis “Share the journey” (#sharejourney), nata con l’obiettivo di promuovere la “cultura dell’incontro” nelle comunità da cui i migranti partono o ritornano, in quelle in cui transitano e in quelle in cui scelgono di stabilire le loro case.
fonte

"Share the journey", anche a Ventimiglia la campagna di Caritas per ...


"e tra pioggia e sole a ventimiglia si deve aiutare
i migranti... con ogni mezzo.... ma spero il papa
capisca chi vuole andare in francia!"


tra sole e uragani si pensi ai migranti


fonte






"Share the journey", anche a Ventimiglia la campagna di Caritas per ...










ventimiglia e piove......... piove sul

emergenza di migranti... che vogliono


migrare... piove sul roya.... non piove sul

sindaco.... che vuol diventare leghista....


per un caso... di quasi violenza....







ma tutti i migranti son violenti......






AGGIORNAMENTI DA VENTIMIGLIA
Nonostante il “blocco degli sbarchi” millantato dal governo, a Ventimiglia continuano ad arrivare decine di persone migranti con il desiderio di attraversare il confine con la Francia. Il numero dei ragazzi presenti nella città di frontiera può essere stimato in parecchie centinaia, di cui circa 200 preferiscono ancora dormire sotto al ponte autostradale piuttosto che entrare nel campo della Croce Rossa. Inoltre, a causa del cambiamento delle rotte, negli ultimi tempi abbiamo notato un aumento dei ragazzi di nazionalità tunisina. Le deportazioni di Riviera Trasporti verso Taranto non si fermano, e in media partono due pullman a settimana.


Ieri – come da molti mercoledì a questa parte 

– i ragazzi, assieme ai volontari e agli scout 

dell’Agesci Genova 5 hanno ripulito la zona del 

fiume Roja dai rifiuti e teniamo a sottolineare 
l’importanza di quest’iniziativa.
Inaugurato in estate, l’info-legal point Eufemia
 lavora senza sosta fornendo gratuitamente 
servizi fondamentali - ricarica cellulare, 
navigazione in internet, consultazione 
materiale informativo, assistenza legale, ecc.
 - ed è attraversato ogni giorno da centinaia di 
migranti in transito (stiamo parlando di più di 
un migliaio di persone a settimana!). Sono 
inoltre tantissimi i solidali che passano a 
donare vestiti, coperte e beni di prima 
necessità, o anche solo a fare due chiacchiere
 sul procedere delle attività all’interno dello
 spazio.

Anche alla luce degli ultimi dati resi pubblici 
dai giornali locali, che parlano di circa 150
 unità di forze dell’ordine presenti a Ventimiglia
 “solo per la questione migranti”, continuiamo
 a ribadirlo: il problema è la frontiera, non 
coloro che la attraversano in cerca di una vita
 migliore.

fonte



Progetto20k



e che devo dire al sindaco son tutti violenti ....



Il prefetto di Imperia, Silvana Tizzano, non sa che pesci prendere. La situazione è ormai totalmente fuori controllo. L’ondata di detenuti tunisini dalle spiagge del sud ha reso la città non difendibile.


fonte


Ventimiglia fuori controllo, Prefetto impotente: “Mandate Esercito” | Vox




"massi i militari.. invece di farli migrare in francia.... massi militarizzazione di ventimiglia filo spinato"








salerno....


ma..... son violenti pure questi....


Uno strano fenomeno si sta verificando in questi giorni, in queste ore. Sarà pure una coincidenza, ma è un fatto che siano ripresi alla grande i viaggi dei migranti. Le navi di salvataggio, però, circumnavigano la Sicilia e vanno altrove. E sono migliaia gli africani che stanno arrivando proprio in queste ore nei porti pugliesi e calabresi. Si calcola che siano circa duemila. Poche notizie, poca pubblicità anche dei vari morti che sono stati trovati a bordo. A cosa è dovuto il fatto che la Sicilia viene «scavalcata»? C’è chi insinua che ci siano di mezzo le elezioni regionali. La Sicilia è sempre stata la prima terra degli approdi dei migranti, migliaia e migliaia sbarcati sulle coste clandestinamente o portati e soccorsi a Lampedusa, Pozzallo, Catania, Palermo. Centri di accoglienza affollati, il Cara di Mineo al centro di un’inchiesta giudiziaria con risvolti politici. 


fonte



Nella Sicilia che va alle urne migranti spariti dal dibattito



essi proprio strano fenomeno 





Un sacco a pelo blu arrotolato a spirale. Erba gialla tutt’intorno, le pietre grigie del sentiero. Dietro quel sacco a pelo ci sono mille immagini. Mille storie. Basta uno sguardo e ti entrano dentro. Chi l’ha usato, perché. Da dove veniva. L’odore denso di marcio e sudore. L’erba gialla, così gialla in questa giornata di sole. Ma è un attimo. Basta chiudere gli occhi per sentire in bocca il sapore della sua paura. La tensione che sale e un cielo stellato.
Stellato senza luna. Piedi che scivolano sulla terra e un silenzio assoluto. Arrivare di là l’unico obiettivo. Un focus che non riesce ad alleviare una dolce brezza notturna e gli sguardi del suo compagno. Tra le pupille una sola domanda. Ce la faremo? Il termine di un viaggio che termine non è.
E’ solo all’inizio.
Un inizio di frustrazione, di tempi prolungati, di attese infinite. Meno pericoloso del resto del viaggio, di sicuro, ma più subdolo. Più sfiancante. Il cielo stellato senza luna. Non è poi così difficile morire in questa seconda parte di viaggio. Basta il buio. Bastano migliaia di stelle e una scarpata. Sessanta metri di parete verticale. Roccia bianca illuminata dai riflessi della notte. Basta la deviazione sul sentiero sbagliato.
Bastano quelle luci, laggiù. Mentone la parte di un sogno. Eppure è giorno. C’è il sole e tu quella linea la attraversi quante volte vuoi.
Avanti e indietro. Francia Italia e poi ancora Francia. Incontri uomini in divisa da entrambe i lati e il più che fanno è guardarti.


fonte








Parole sul Confine - Testimonianze e resistenze da Ventimiglia e ...




"migranti che dormono nei sacchi a pelo





fonte



Parole sul Confine - Testimonianze e resistenze da Ventimiglia e ...




"questa è la vita di confine.... dei migranti che non vogliono farsi riconoscere.. questa è la vita di chi vuole solo andare in francia"







e a salerno 26 donne morte....



Nessun commento: