sabato, febbraio 11, 2017

ventimiglia migrante... genova antifa ... imperia difenda i barboni/Passeur umanitario si conclude con 3000 euro di multa la vicenda di Cedric Herrou





ventimiglia migrante... genova antifa ... imperia difenda i barboni

e ci siamo ... il mio ritorno si avvicina.. sempre se non avrò altri intoppi... perchè ho avuto veramente troppi intoppi famigliari.. e motorinali  hihi.. cmq ventimiglia migrante.. che di terra di confine appare.. ove il diverso accogliente deve essere... ove il freddo e le scarpe rotte... son al ordine del giorno...

genova manifesta contro il fascismo ovvero la manifestazione AUTORIZZA ... degli stessi fascisti... molta gente manifesta e deve continuare a farlo...


imperia difenda i barboni.. non li eviti li aiuti  il mio è un no alla normativa di capax



ah questo lo trovate al arci camalli  .. e forza arci camalli


Passeur umanitario si conclude con 3000 euro di multa la vicenda di ...


Nizza-Tremila euro di multa per Cedric Herrou. Il Passeur umanitario in realtà un agricoltore 37enne residente in Val Roja che nel tempo ha trasportato oltre confine più di 200 migranti anche ospitandoli nella sua proprietà. Herrou si è sempre difeso dicendo di aver agito per scopi umanitari,le sue traversie giudiziarie ne hanno fatto  un personaggio in Costa Azzurra tanto da essere nominato Cittadino Della Costa Azzurra dell’Anno da un sondaggio di Nice Matin.


Pour moi, c'est un héros.




per me lui è un eroe....






ventimiglia sia accogliente... le foibe?  una 


storia raccontata a metà



sempre migrare sempre  mai fermarsi mai


scarpe rotte eppur bisogna andar







siate umani contro tutti barboni  e migranti  parola di un grandissimo camallo


Il 4 settembre del 1940 Mussolini firmò un 

decreto con cui vennero istituiti i primi 43

 campi di internamento per cittadini di paesi 

nemici. In realtà in questi campi furono

 concentrate varie categorie di persone: gli 

ebrei italiani antifascisti, gli stranieri sudditi di

 "paesi nemici", gli ebrei stranieri, gli zingari,

 gli antifascisti italiani. I campi fascisti non

 erano dei lager ma unicamente dei campi di 

concentramento. Il 6 aprile 1941 l'esercito

 italiano e quello nazista invasero la 


Jugoslavia, con annessione all'Italia di parte 

dei territori della Slovenia e la capitale

 Lubiana. Con il diffondersi del movimento di

 liberazione sloveno, il Comando politico-

militare fascista creò diversi campi di 

concentramento in Jugoslavia e in Italia, dove

 furono deportati uomini, donne, bambini ed 

ebrei. Dal settembre/ottobre 1943 all’aprile 

1945 i nazisti, in collaborazione con la polizia

 della Repubblica Sociale Italiana di Salò

, istituirono e gestirono, nell’Italia occupata,

 quattro campi di smistamento rispettivamente

 a Borgo San Dalmazzo (Cuneo), Fossoli 

(Modena), Grosseto e Bolzano. Da questi 

campi gli italiani rastrellati ed arrestati a vario 

titolo venivano poi avviati ai Lager tedeschi

, disseminati in Europa. A Trieste, nella 

Risiera di San Sabba, fu creato invece un 

campo di sterminio dotato di forno crematorio

 dove furono assassinate più di 5.000 

persone.


fonte




deportazione: i campi italiani - Storia XXI secolo




ma i barboni che ad imperia son 

pochissimi... son un pericolo per

 imperia?

o forse è un pericolo che siano 

diversi ... dei diversi.... perchè per

 me van aiutati come uomini .. non

 isolati....  e cacciati.. imperia sia

 umana.. e pensi agli ultimi



Nessun commento: