lunedì, aprile 10, 2017

ventimiglia un blogger pasquale /Ventimiglia, migrante salva un profugo afghano dal fiume

ventimiglia un blogger pasquale


e dopo lo sfogo del post precedente..  la pasqua si avvicina... e oggi vi racconto quello che ho visto...
sabato... mattina... innanzitutto son stato al bar hobbit... ove ho portato e porterò ancora roba da mangiare.. per i migranti... ho mangiato un ottimo panino...e dopo son andato verso roverino..  poco prima di entrare ho visto i migranti... nel fiume.. 

con discerzione ho fatto foto da lontano.. senza fare vedere chi erano... e mentre facevo la foto..

la mia rabbia era tanta... poi son stato a roverino... e devo dire... che vedere migranti costretti ad rimane li ... mi a fatto ancora più rabbia... capisco le esigenze.. della gente di roverino.. in qualche modo..
forse.. quello che capisco di meno.. è la diffidenza...

poi son stato ... a ventimiglia alta


per senso di bellezza del posto..

e perchè mi piace vederla



devo dire... che bello vedere ventimiglia.. capire la gente...

Ventimiglia, migrante salva un profugo afghano dal fiume - Il Secolo XIX





Ventimiglia - Un rifugiato afghano di 22 anni, regolarmente ospite in Italia, ha rischiato di annegare nel pomeriggio dopo essersi lanciato nel fiume Roja a Ventimiglia nel tentativo di scappare daalcuni migranti che lo stavano inseguendo, forse per un tentativo di rapina.



" questa è umanità  aiutare i migranti... ad non annegare...

il blogger pasquale.... sa che la pasqua si avvicina

sa che i migranti... vogliono solo migrare... non vi citerò

dati... ne cifre...

vi cito  umanità... vi cito... la bontà


la diffidenza... e paura...


e la capisco... pure io ho paura... quando faccio foto ai migranti... anche se da lontano...

la mia paura è che vengano identificati

anche se molti essi ormai lo sono...

dunque pasqua.. la mia festa preferita... più di natale... più di altre feste


perchè pasqua è legata alla parola PACE


CONTINUA...



migrante agg. [part. pres. di migrare]. – 1. Che migra, che si sposta verso nuove sedi: popoligruppi etnici m.
Emigrante, come dice l'etimo, sottolinea il distacco dal paese d'origine, calca sull'abbandono da parte di chi ne esce, come segnala anche l'etimologico e- da ex- latino. Ad emigrante, proprio per via di quel prefisso, ma anche a causa del precipitato storico che si è sedimentato nell'uso della parola, si associa l'idea del permanere di un'identità segnata dal disagio del distacco, e dunque l'allusione a una certa difficoltà di inserimento nella nuova realtà di vita.

FONTE
qui si parla di felix....


siateci il 27  aprile ore 11

due pesi e due misure...

grande imperia tv...

grande daniele...

Mi chiamo Aamir. Ho vent'anni. Sono nato in Siria. Da alcuni anni il mio paese non esiste piú, lo stanno distruggendo. La mattina mi sveglio con il rumore dellebombe e con l'odore di sostanze dannose per l'uomo. Sento l'odore della morte, ogni giorno. Ti entra nelle narici e non va più via. Andavo a scuola, volevo fare il giornalista. Voglio poter raccontare al mondo ciò che sto vivendo, ciò che la mia terra sta vivendo. L'ansia, la preoccupazione, sono all'ordine del giorno ormai. Con questo clima di terrore non si possono fare progetti. Non si può pensare al futuro. C'è chi prova a scappare, a raggiungere l'Europa. Non è semplice, è rischioso. Pochi giorni fa hanno ucciso mio fratello minore. Ho pianto. Sto soffrendo, ma devo andare avanti. Ho paura, non riesco ricordare il mio paese senza bombardamenti. Non riesco a vedere nella mia mente come fossero le case prima di essere distrutte. Mi chiedo perché continuino ad uccidere innocenti. Mi chiedo come sarebbe stata la mia vita se fossi nato in un altro paese. Intorno a me ci sono solo macerie e disperazione. Ora è notte. Il cielo stellato non riesce a darmi tranquillità. Continuo a pensare a i miei cari che continuano a morire. Non penso di avere molte speranze. Sono solo. Un senso di vuoto mi attraversa l'anima. Non ho il coraggio di partire. Ora provo a chiudere gli occhi. Spero di svegliarmi domani.

fonte


Poesia Migrante

21 aprile 

al arci guernica


siateci...

magari farne pure  a ventimiglia?

"il cuore è una bottiglia del roya
il cuore è una miopia di sussurro
il cuore è un pescherecio di lampedusa
il cuore è una zanzara colorata"

by guido guglielmi

volontario per la pace


ma mi dicono che in francia si muovono... io ho i nipotini a pasqua..

e mi tocca fare lo zio... 



fonte


Mobilisation Internationale à la frontière franco-italienne les 15 et 16 ...




Week-end de mobilisation internationale pour soutenir les personnes migrantes et dénoncer la situation de traque et de répression à la frontière franco-italienne. Venons partager nos réalités, nos luttes et manifester en nombre !




no borders no nation stop deportaition

c'è un solo credo nel mio cuore.. il dialogo..

tutelare i più deboli...  tra 2 settimane torno a ventimiglia... nonostante un motorino scoppiato..

aiutare e anche informare...



Il 20 al Cinema Cristallo di Dolceacqua


e bella dolceacqua.... andateci merita....  




Nessun commento: