domenica, ottobre 02, 2016

ventimiglia da raccontare.. e altre realta italiane./Sanremo: i migranti al centro di "Ottobre di pace" - Repubblica.it


e in francese  ma serve 

verita per stefano cucchi.... verita per giulio reggeni.. verita per dario desiglioli.. verità ... per ogni uomo pikkiato ingiustamente .. migrante o italiano che sia ... 


e fate mancare il quorum in ungheria.... forza forza forza ... io sto coi migranti .. e con chi viene pikkiato italiano o straniero che sia 



Transfrontalieri, viaggio nella Lugano del No ai lavoratori italiani. “Paura dello straniero porta t

e questo 

ventimiglia da raccontare..e altre realta italiane


dopo il ricordo del mio arresto venerdi 30 di anno fà a ventimiglia vedi post precedente  .. ricordare quello che era è dura... perchè dopo c'è stato il roya... le giacchette... i molte altri episodi.. a me non chiari.... cmq oggi non trovato notizie su ventimiglia e i migranti... molto poco ... per la mediaticità attuale va sparendo... o forse per molti c'è normalità nel vedere i migranti .. al roya poi destinati chissà dove... al sud... e poi a casa... oggi parlerò prendendo molti link qua e la... su internet e dando il mio punto di vista da blogger... spesso criticato da molti... parlerò della situazione in altre città ... in altri paesi... invitare la gente a soffermarsi nel leggere il mio blog.. come altre notizie.. e il minimo.. odio l'informazione unica... il compito mio è tentare di dare un punto di vista assai diverso



cmq notizie dal italia quindi

Sanremo: i migranti al centro di "Ottobre di pace" - Repubblica.it




Si può fare la pace?". Questo il titolo dell'edizione 2016 dell' "Ottobre di pace", il mese che dal 2006 il Comune di Sanremo dedica alla sua vocazione nelle tematiche sociali e umanitarie. Tema di grande attualità e dibattito come la questione dei migranti sarà al centro della folta rosa di appuntamenti che coinvolgeà diversi punti della città e della provincia. Interessante novità il progetto "Esperimento per la Pace", che coinvolgerà un gruppo di studenti delle scuole superiori della provincia di Imperia i quali frequenteranno un vero laboratorio cinematografico, sotto la guida del giovane docente-regista Andrea Picchiantano, per realizzare e presentare una videoinchiesta sul tema delle migrazioni, del razzismo e della xenofobia







"una bellissima manifestazione a cui spero di andare... tempo permettendo....   e spero parli della situazione attuale di ventimiglia  del campo roya  e di quello che non vedo da molto tempo e che a me manca  i tamburi africani della libertà  " 





e queste son le foto della mostra della talpa e orologio




e ora notizie  dal italia 

Libia e Italia controlleranno flussi migranti e terroristi



A seguito di un accordo fra il governo italiano e il governo libico a Tripoli è stata attivata ieri (30 settembre) una “sala operativa” italo-libica per un controllo delle coste e dei confini meridionali della Libia.  Esperti italiani dell’intelligence, del Dipartimento della pubblica sicurezza e del ministero della Difesa (che risponderanno direttamente al governo) collaboreranno con il personale di Tripoli, utilizzando droni (velivoli a pilotaggio remoto) e squadre speciali italo-libiche di guardie di frontiera appositamente addestrate. Scopo della “sala operativa” comune è quello di monitorare il flusso dei migranti contrastando il traffico di essere umani da parte della criminalità e monitorare l’Isis per prevenire possibili infiltrazioni di terroristi jihadisti tra i profughi che cercano di raggiungere le coste italiane (soprattutto quelle Siciliane) attraversando il Mediterraneo sui barconi gestiti proprio dalle bande legate all’Isis.

"controllare.. chi migra.. non sembre è buona cosa... la lotta al terrorismo.. va fatta... dando assistenza.. sul posto... aiutando la popolazione senza bombardarla... son anni che in medio oriente c'è una guerra..."


Ecco come la Francia scarica sull'Italia i loro migranti



Le autorità francesi ci scaricano i loro migranti fingendo di trovarli vicino alla frontiera: la denuncia del Sap.


Le autorità francesi fanno le furbe:approfittano degli accordi che gli permettono di rimandare indietro i migranti scoperti ad attraversare illegalmente il confine di stato per scaricare sull'Italia anche persone scoperte in altri luoghi. La questione era già emersa un anno fa, quando alcuni giornalisti avevano ripreso e divulgato un dialogo tra i gendarmi francesi e la nostra #Polizia, con il dirigente italiano che rifiutava di prendere in carico dei minori che la Francia voleva espellere, nonostante secondo le regole internazionali i minori non accompagnati non possono essere espulsi, e pertanto spettava alla Francia prendere in carico l'accoglienza.

" e la gente di ventimiglia sa queste cose" ?



e di un anno fà...... ma quanti possono fare queste cose?

«Quando ho filmato la tragedia, si è come spezzato qualcosa dentro di me»
Lunedì 3 ottobre, in occasione della “Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione” Rai3 trasmetterà il docufilm FUOCOAMMARE in prima visione assoluta
Rai Cinema Channel ha intervistato il regista Gianfranco Rosi

Live - Fuocoammare - Intervista a Rosi



raccontare....


e raccontare ventimiglia anche 



Video Rai.TV - Cinema - Live - Fuocoammare - Intervista a Rosi




Storie di migrazioni, solidarietà e resistenze a cura di Progetto 20K e Spazio 20092 – una serata benefit per le spese legali di tutti i solidali colpiti dai fogli di via

Dalle ore 19.00 aperitivo con Mostra di Pezzi Impazziti: Pezzi impazziti alla ricerca di un nuovo posto,di un nuovo senso,hanno trovato come loro alleati una forbice e un tubetto di colla
Dalle ore 19.30 dibattito e racconti con Spazio 20092, Progetto 20K, Cambio Passo, Naga, People Before Borders, Foa Boccaccio
Dalle ore 22.00 musica – dj set di Hafiz – Ruggio – Unk Sound – Andrea Cegna

Cosa è successo a Ventimiglia quest'estate? In che condizione sono costretti i migranti che cercano di passare il confine verso la Francia? Che tipo di soprusi e violenze subiscono? È vero che se provi a distribuire del cibo a chi ha fame puoi finire multato o denunciato?
Che tipo di attività fate per aiutare i migranti? Come vi organizzate? Si può partecipare? Come posso aiutare anche io?
Ma prima che iniziaste con questo progetto nessuno faceva nulla? Cosa è successo prima del vostro arrivo? È vero che l'anno scorso c'era stata una grande lotta a Ventimiglia? E l'anno prossimo cosa succederà? Ed è vero che la situazione di Ventimiglia è simile a quella di Como? E a Milano ci sono esperienze simili? E nel resto d'Europa?....

Le domande potrebbero continuare all'infinito, dal semplice scambio di notizie e informazioni sino ad arrivare a ragionamenti più complessi e approfonditi.
Cercheremo di raccontare un'esperienza nuova, quella che abbiamo voluto chiamare “Progetto 20k”, attiva a Ventimiglia da quest'estate con interventi di monitoraggio, informazione, solidarietà materiale e comunicazione.
Cercheremo di mettere in relazione questo progetto con ciò che già accadeva e veniva fatto a Ventimiglia prima - così come con ciò che avviene in latri luoghi come Bresso, Como, il Brennero e nel resto d'Europa - perchè pensiamo che i flussi migratori, le politiche che contribuiscono a determinarli, usarli, sfruttarli, reprimerli siano globali e internazionali.
Cercheremo infine – insieme a chi vorrà farlo con noi – le possibili risposte da dare a questi grandi quesiti, provando a capire come proseguire nelle attività in corso, come coinvolgere chiunque sia interessato a collaborare, come tessere sempre più una rete di collegamento, mutualismo e supporto tra tutte le diverse situazioni attive sul tema delle migrazioni.

Interventi:
-Introduzione a cura di Progetto 20K e Spazio 20092
-Le migrazioni in Italia/Europa, il quadro complessivo - a cura di Cambio Passo
-Ventimiglia sin dall'inizio - a cura di Foa Boccaccio
-Narrazioni da Ventimiglia, racconti a più voci - a cura di Progetto 20K
-(Ben)venuti, il sistema milanese di accoglienza - a cura di Naga Milano Onlus
-L'esperienza di Bresso - a cura di People Before Borders


 Progetto20k



La manifestation interdite  


+++ CONVOCAZIONE CONFERENZA STAMPA DI BAOBAB EXPERIENCE - LUNEDì 3 OTTOBRE ORE 15, VIA DEI FRENTANI 4 +++
La situazione dell’accoglienza a Roma si fa di giorno in giorno più critica: dal 6 dicembre 2015, quando gli attivisti e i volontari di Baobab Experience hanno lasciato i locali di via Cupa dietro la promessa di un luogo alternativo per i migranti in transito, non fa che peggiorare. Una tendopoli di fortuna di fronte all’ex centro Baobab, chiuso e in stato di abbandono, allestita dallo scorso maggio e gestita ancora una volta solo dalla cittadinanza attiva, tavoli di confronto che nascono e muoiono senza che alcuna soluzione venga trovata. Da ultimo, quello con l’assessora alle Politiche Sociali Laura Baldassarre, che si era impegnata a trovare una soluzione strutturata e definitiva, sia in termini di spazi che logistici, che coinvolgesse e valorizzasse tutte le realtà che si occupano di accoglienza a Roma.
Il 12 settembre il dialogo è stato improvvisamente interrotto; a ciò hanno fatto seguito lo sgombero dello scorso venerdì 30 e le colpevoli inesattezze delle dichiarazioni della stessa Baldassarre: i migranti ospiti a via Cupa quel giorno erano 300, ora in difficoltà, alla ricerca di una sistemazione di fortuna in una città che continua a non avere posti per fronteggiare la portata del fenomeno migratorio attuale. Per non contare i nuovi arrivi delle ultime ore. Infine ieri, sabato 1 ottobre, l’ultimo atto irresponsabile, l’identificazione forzata delle stesse persone fotosegnalate solo il giorno prima, con un dispiegamento di forze dell’ordine del tutto immotivato, di fronte all’amministrazione inerme e scarica barili, che forse non sa più distinguere la destra dalla sinistra, il bene dal male.
Gli attivisti e i volontari di Baobab Experience indicono quindi una conferenza stampa Lunedi 3 Ottobre alle 15 al Centro Congressi Frentani, via dei Frentani, 4, per riferire sullo stato reale dei fatti.

fonte
Baobab Experience









Nessun commento: