venerdì, dicembre 26, 2014

il bello e lottare imperia/Via S.Lucia, Zagarella chiude al doppo senso “Sarebbe un grave errore”



il bello è lottare imperia..... vedere gli angoli nascosti di una città.... e sperare in un 2015 diverso...


Via S.Lucia, Zagarella chiude al doppo senso
“Sarebbe un grave errore”



Chiude definitivamente col passato il vice sindaco Gieseppe Zagarella, in merito alla questione della viabilità a Santa Lucia. Non ci sarà più il ritorno al doppio senso di circolazione come auspicavano i rappresentanti del Comitato e probabilmente la maggior parte dei residenti. Le parole di Zagarella non lasciano aperti spiragli di ulteriori ripensamenti. «Tornare all’ipotesi del doppio senso sarebbe un grave errore - spiega - non essendovi le condizioni per farlo, senza cancellare molte aree di sosta, preziose in zone così densamente popolate, senza incidere sulla sicurezza e, non ultimo, senza incidere pesantemente sul soggetto più debole: il pedone. Ritengo pertanto che la decisione assunta a suo tempo dall’Amministrazione e dal sindaco non possa che essere confermata». Dunque, dopo essersi preso un mese di tempo per fare le proprie valutazioni, sentiti i pareri dei consulenti e dei tecnici del Comune, il vice sindaco, anche «alla luce di un sondaggio mandato alle famiglie, delle recenti revisioni del codice della strada, della scelta di lavorare su una visione più ampia rispetto al singolo tratto di strada», ha dato il colpo definitivo del ko alle speranze del Comitato, che reclamava il doppio senso. E adesso? Inevitabile la scia di polemiche che le dichiarazioni dell’amministratore si porteranno dietro. Il Comitato ha già indetto una riunione per domani. È facile immaginare che verranno adottate iniziative di protesta. Da tempo i rapporti tra i portavoce e il Comune era improntati alla tensione. Anche la decisione dello stesso Zagarella, di «indugiare» un mese prima di fornire una risposta al quesito «doppio senso sì-doppio senso no», aveva destato parecchio malumore. Un comunicato del Comitato, uscito nei giorni scorsi, in cui si criticava pesantemente Zagarella, lasciava trasparire tra le righe un senso di frustrazione e impotenza: il Comitato aveva già intuito che la risposta sarebbe stata negativa, così come è stata: niente più doppio senso di circolazione.  

La Stampa - Via S.Lucia, Zagarella chiude al doppo senso “Sarebbe un grave errore”


io spero davvero ci ripensi...... perchè posteggiare la è davvero difficile....


spero che il vice sindaco ci pensi davvero... cmq il problema principe di questa città .. è il parcheggio.... ed manca .... 


buon santo stefano a tutti 



La prossima settimana a Fahrenheit

Lunedì 29
"Don Pasta", cuoco-deejay, rivisita la cucina popolare italiana in Artusi Remix, Mondadori Electa. Il libro del giorno è La polveriera di Stefano Petrocchi per Mondadori. 

Martedì 30
Paolo De Chiara ci presenta i Testimoni di giustizia. Uomini e donne che hanno sfidato la mafia, Giulio Perrone Editore. Il libro del giorno è La doppia vita del signor Rosenberg di Fabrizio Silei, per Salani.

Mercoledì 31 
Vittorio Emiliani con Romagnoli e romagnolacci, Minerva edizioni, ritrae più di cento personaggi della Romagna dell'altro ieri, di ieri e di oggi. Il libro del giorno è La vita sobria, Neo Edizioni, con dieci scrittori italiani che si danno all'alcol. Con noi Graziano Dell'Anna e Filippo Tuena.

Giovedì 1
Gli scambi fra culture e parole, la (sua) difficile opera di traduzione poetica, è quanto racconta e raccoglie Antonio Prete ne L'ospitalità della lingua, Manni. Il libro del giorno, e l'espressione va presa alla lettera, è Delitti di capodanno, Newton Compton. Con noi tre dei nove autori: Letizia Triches, Massimo Lugli, Francesco Caringella.

Venerdì 2

Roberto De Gaetano ci introduce alle parole che si sono fatte immagini, al Lessico del cinema italiano, Mimesis. Il libro del giorno è L'umano sistema fognario di Cosimo Argentina, per Manni.  




Nessun commento: