lunedì, marzo 19, 2018

ventimiglia migranti in fuga/oggi è pure la festa del papà auguri a tutti papà migranti /Guida alpina salva migrante sul punto di partorire: ora rischia 5 anni di carcere/Tutte le accuse contro l’ong Proactiva Open Arms

ventimiglia migranti in fuga




oggi per fortuna c'è il sole ad imperia.... quindi spero ci sia pure a ventimiglia per migranti del roya che dormono sotto il ponte ... per fortuna ora con tende... speriamo che la fortuna cominci a girare pure per loro....  ne hanno davvero bisogno... in questo periodo.... 

oggi è pure la festa del papà auguri a tutti papà migranti 

Una guida alpina è stata arrestata sabato 10 marzo dopo aver portato una migrante incinta di otto mesi e mezzo in ospedale per partorire e ora rischia 5 anni di carcere. L’uomo è stato indagato dalla magistratura francese per violazione delle leggi sull’immigrazione. A renderlo noto, con un comunicato stampa di un’associazione umanitaria.


Guida alpina salva migrante sul punto di partorire: ora rischia 5 anni di ...




speriamo che vada tutto bene e che il giudice clemente del resto a aiutato una donna incinta... 





questa è lampedusa... e chissà quanti altri centri.. hotspot in italia ci son così..

chissà quanti.. 


La sera del 18 marzo 2018 la nave dell’ong spagnola Proactiva Open Arms – ormeggiata al porto di Pozzallo, in provincia di Ragusa, dopo aver sbarcato 216 migranti – è stata sequestrata dalla polizia italiana nell’ambito di un’inchiesta aperta dalla procura di Catania. L’organizzazione umanitaria, impegnata nel soccorso in mare di migranti al largo della Libia, è accusata di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Tre persone dell’equipaggio, tra cui il capitano e la capomissione, hanno ricevuto un avviso di garanzia.
Le accuse
Secondo quanto ricostruito dalla difesa, gli spagnoli sono accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina per non aver riconsegnato ai guardacoste libici i migranti soccorsi il 15 marzo 2018, perché secondo la Centrale operativa della guardia costiera di Roma i libici avevano assunto il coordinamento delle operazioni. Per gli spagnoli la Centrale operativa di Roma ha avuto una condotta contraddittoria: prima ha chiesto di intervenire e poi invece di rimanere in attesa dell’intervento dei libici. Ma l’avvocata di fiducia del capitano, Rosa Lo Faro, ha dichiarato a Internazionale che l’accusa sarebbe quella di aver violato gli accordi previsti dalla missione europea Themis, che da febbraio assegna la competenza delle acque internazionali a nord della Libia alla guardia costiera libica. “Tuttavia i termini di questo accordo nessuno li ha potuti vedere”, spiega l’avvocata. “E in ogni caso si tratterebbe della violazione di un regolamento, non di norme di diritto internazionale”, conclude.

Migranti, l'accusa contro l'Ong: "Il loro scopo è portarli in Italia"


si indaghi ed esca la verità................ 




fonte


visitate il suo sito  ...... e fate finire la 

guerra in siria  vi prego.... siate umani 



I bambini hanno bisogno di abbraccio, sorriso, hanno bisogno di amore...



Nessun commento: