mercoledì, agosto 30, 2017

ventimiglia... il mare lontano./Le telecamere della tv di stato tedesca ZDF a Ventimiglia, viaggio tra i migranti della città di confine per la giornalista Dunja Hayali (Video)/La sofferenza dei migranti in Libia nell'obiettivo di un fotografo

ventimiglia... il mare lontano.

ore 12.05 del 30 agosto 2017.. e i migranti vogliono migrare.. e il mare li accoglie.. ma ne fà morire .. e ventimiglia ne accoglie e li costringe a rimanere in italia .. essi i migranti dormono sul roya... essi tentano di scavalcare i confini...



e nel visitare ventimiglia alta ti accorgi che tu sei fortunato... hai un tetto una famiglia

e sopratutto puoi migrare regolarmente

e il mare accoglie i migranti... il mare lontano... a ventimiglia... sbarcano a lampedusa..

e magari i più fortunati tentano la fuga verso la francia...



visitando la meravigliosa ventimiglia alta e andando al bar hobbit ... spesso.. vedo gli occhi delle persone.. gli sguardi dei passanti.. e molto spesso mi chiedo... se capiscono la fatica dei migranti... 
capisco la loro di fatica... e anche la mia nel lavorare duramente.. per pochi soldi.. ma capisco di più chi dorme sul roya.. o come ora e la ...

Le telecamere della tv di stato tedesca ZDF a Ventimiglia, viaggio tra i ...




Inizia con le immagini del lusso e del glamour monegasco il servizio della rete di stato tedesca ZDF sulla questione migranti tra Italia e Francia. Auto e hotel di lusso a pochi chilometri dalla disperazione di Ventimiglia. Migranti che dormono nel greto del fiume, su giacigli di fortuna, in attesa di varcare il confine in qualche modo. Spesso pagando il “pezzo” al passeur di turno.



Il servizio della ZDF cliccando QUI

" e importante che le tv straniere parlino ancora della realtà di ventimiglia.. e' importante andare ancora al bar hobbit.. e importante aiutare migranti.. e fare capire agli italiani che i migranti non son una minaccia"





aiutare i migranti.... non imprigionarli in libia 

La sofferenza dei migranti in Libia nell'obiettivo di un fotografo



“Lavorare in Libia è stato molto difficile. Abbiamo documentato il traffico di esseri umani e la schiavitù, è stato sconvolgente”, racconta il fotografo Narciso Contreras. “All’inizio abbia scattato pochissime foto, poi abbiamo stretto rapporti con i trafficanti, i miliziani e altri personaggi chiave che ci hanno fatto intravedere questo mondo”.


" parlare della libia... di come vengono trattati i migranti... "


Nessun commento: