giovedì, agosto 10, 2017

ventimiglia il dialogo... assente .. uff/Quei bambini dietro lo striscione contro il centro migranti: protesta sotto accusa/Migranti, boom di arrivi in Spagna: spunta la rotta alternativa

ventimiglia il dialogo... assente .. uff

ore 17.50.. dopo aver pulito la lavanda il mio pensiero va a ventimiglia e un mese .. o anche più che non vo... ma il dialogo per me non si è mai fermato.. in questi giorni frenetici.. di caldo africano.. so per certo  la gente che ieri a manifestato ..a un cuore.. un anima.. un cervello.. come chi migra per necessità... e per fame e freddo.. tutte cose che chi a manifestato ieri sa bene.. ed a loro come al sindaco ioculano mi appello.. affinche usino tutte le loro conoscenze.. per migliorare la situazione di ventimiglia...




io capisco che ci si senta minacciati.. a disagio ... da questa "invasione" ma quello che non capisco.. è che si manifesta... si protesta   ma soluzioni? per c'è sempre la stessa... aiutare i migranti e arrabbiarsi con la francia... 



altre soluzioni... non ne vedo.. il governo renzi e il sindaco ioculano dovrebbe fare il passo...

perchè questa situazione.. e di disagio... e di debolezza del italia.. e assurda..

cmq ecco il secolo di 4 ore fà 



Quei bambini dietro lo striscione contro il centro migranti: protesta ...



Genova - Partirono per contestare, ma furono 

contestati. Sono gli organizzatori della 


manifestazione di ieri contro un nuovo 

centro migranti destinato a soli minorenni nel

 quartiere diBorgo-Marina. Oltre ai motivi 

specifici, la contestazione maggiore verte sul

 fatto che per bloccare un presidio a favore di

 ragazzi siano stati usati bambini

sistemati dietro lo striscione che precedeva i 

quasi 200 partecipanti al corteo.


" che devo commentare... usare i bambini non

 è giusto forse a loro si deve spiegare come 

arrivano i migranti e i bimbi migranti in 

italia..."




io spero il sindaco trovi la forza di affrontare la francia .. assieme a renzi....

perchè questa è la soluzione...

Migranti, spunta la rotta alternativa: adesso trema anche la Spagna | Il ...



MADRID - Con Melilla è la frontiera terrestre più a sud dell'Unione Europea, in territorio nord africano. E basta averla vista una volta per sapere che è inaccessibile almeno quanto il varco di Erez, che separa Gaza da Israele. Ceuta, antica colonia spagnola sul Mediterraneo marocchino, di fronte a Gibilterra, è protetta da 8,2 km di una doppia barriera elettrica, alta sei metri, disseminata di lame, illuminata a giorno anche di notte e presidiata da sensori, agenti, mezzi militari ed elicotteri. Nell'ultima settimana, il passaggio del Tarajal è stato preso d'assalto a più riprese da oltre un migliaio di subsahariani, che in massa e compatti hanno corso a piedi per un chilometro, fino alla spianata Juan XXIII, dove hanno sfondato il varco d'accesso, sorprendendo gli agenti di polizia marocchini e spagnoli dispiegati sul perimetro frontaliero. 





" loro non si fermano.... per nulla vanno avanti... "



avanti avanti... 






Nessun commento: