mercoledì, agosto 08, 2007

poesie kosovo 2007

aria

quel aria che diventa sangue e pelle
sudore ed malatia
una rugiada sulle tue labbra
una rugiada sui tuoi capelli
color d'erba mi pare
e quel aria che diventa tiempida
e col passare delle ore si riscalda
le crepe del kosovo son grosse
e quel acqua che noi sprechiamo ad fiumi
quel aria che non sa più scrivere
sul piano di velluto

per
per non chiudere per salvare la speranza
per girare pagina ed attendere una certezza
un diavolo per capelli
un capello della fortuna
una festa ocitana
un animazione ben riuscita
un volo radente di una cicogna
il sorriso dei bimbi di priluzje
una partita notturna
un pulcino che tieni in mano
e tanta tanta fantasia

Nessun commento: